CREATIVITA’ CHE RESISTE…

morenoBurattini

“CI SALVERANNO I SUPEREROI? DALLA A DI AFORISMI ALLA Z DI ZAGOR”

VIAGGIO NEL MONDO DEL FUMETTO CON MORENO BURATTINI AL CASTELLO DI CISTERNA D’ASTI

1^ INCONTRO DEL POLO CITTATTIVA PER L’ ASTIGIANO E L’ ALBESE
PER L’A.S. ‘18/’19

Cos’è e a cosa serve un fumetto?

È un semplice disegno con qualche scritta?

Una nuvola con dentro delle parole?

Di questo e di molto altro si è parlato venerdì 14 settembre 2018 al Castello di Cisterna IMG_0527d’Asti, in occasione del primo incontro del percorso “Vecchie e nuove resistenze” promosso dal Polo Cittattiva per l’Astigiano e l’Albese – I.C. di S. Damiano d’Asti per l’ a. s. 2018/2019.

Titolo della serata “La creatività che resiste: ci salveranno gli  eroi ? Dalla a di aforismi IMG_0528alla z di Zagor. Cabaret di battute,  facezie,  parodie e buffonate del fumettista di gavinana piu’ famoso nel mondo (dato che è l’ unico)” incontro con il fumettista e blogger Moreno Burattini. L’iniziativa è stata organizzato grazie alla disponibilità del vulcanico e poliedrico Gianni Morello della Proloco di Canale in collaborazione con il Museo Arti e Mestieri di un Tempo e all’ Aimc di Asti.

“Ho imparato a leggere grazie ai fumetti e ancora oggi penso quando la maestra me ne ha requisito uno per punirmi: è stato un gesto terribile che ancora ricordo. Ma, da allora, questa passione non si è mai spenta. Zagor è un personaggio “resistente” e trasmette i valori della difesa dell’ambiente, dei deboli e della società. È letteratura dipinta” con queste parole Morello, dopo i saluti iniziali, ha introdotto l’incontro.

Forse bisognerebbe chiedersi perché un ragazzo di oggi dovrebbe leggere i fumetti. IMG_0533Questo si è chiesto Moreno Burattini in apertura al suo lungo e applauditissimo intervento. La risposta che si è dato è molto semplice: ”Perché no…”. Oggi, infatti, può scegliere tra molte cose belle e il fumetto è una di queste. Innanzitutto – come ha sottolineato – non è un genere ma un medium cioè un mezzo per raccontare storie di ogni genere. È un codice. Il fumettista non è meno bravo di un regista che sceglie interpreti, ambientazioni, inquadrature per raggiungere al meglio il lettore.

Il fumetto ha una storia lontana che nasce su un quotidiano a New York con “Yallow kid” (il bambino giallo).  intorno al 1890. Per la prima volta, un personaggio ha delle parole scritte sul vestito. È un racconto a disegni che non fanno da corollario alla parola ma sono parte integrante e importantissima della narrazione. Le parole, in questo caso, erano molte in quanto scritte sulla camicina del bambino: nasce la “nuvola” ed è subito successo. Così tutti i quotidiani iniziano ad ospitare dei fumetti a puntate: i  “comics” che cominciano a imperversare. Fanno ridere e appassionano i bambini e non solo.

Da subito, emergono grandi maestri del fumetto e si comprende che tramite questo medium è possibile raccontare storie di qualsiasi tipo. A poco a poco, le storie si allungano fino ad arrivare ai fumetti in edizione singola. Sfogliando un vecchio numero, anche datato, ci si rende subito conto che le storie raccontate non sono invecchiate. Oggi come ieri, il lavoro di realizzazione viene condotto da sceneggiatore e disegnatore. È un percorso serio, accurato, metodico che, partendo da un soggetto, porta alla realizzazione della sceneggiatura e, infine, dei disegni che vengono creati con infinita competenza e passione… per arrivare al risultato migliore e, talvolta, anche inaspettato. Si tratta di vere e proprie opere d’arte dove ogni scelta è curata nei dettagli, dove ogni riga, tratto parla come e più delle parole. Un lavoro lungo e laborioso che raccoglie intorno a sé un pubblico di estimatori molto nutrito. Ma Moreno Burattini è anche un autore libri che raccolgono facezie e aforismi davvero comici e originali. Egli stesso ne ha letti alcuni dai quale emergono chiaramente una profonda cultura unita a intelligenza e senso dell’ironia.

Grazie alla collaborazione di Gianni Morello, il pubblico cisternese (e non solo) ha avuto modo di approfondire la conoscenza con un fumettista e blogger di riconosciuta fama ma anche con una persona intelligente, affabile, curiosa, innamorata ed entusiasta del suo lavoro  e capace di stimolare molte idee utili anche nel campo della didattica.

Disegni e parole per ridere ma anche per riflettere e veicolare, senza snaturarli, contenuti difficili: la creatività che resiste donando la vita a personaggi capaci di rivoluzionare il mondo con gesti sovrumani ma anche di incredibile umanità.

 

Giovanna Cravanzola

IMG_0536IMG_0537

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...