CHIUSURA MUSEO

IMG-20190813-WA0014A CAUSA DEI DANNI PROVOCATI DALLA TROMBA D’ARIA CHE HA COLPITO LUNEDÌ 12 AGOSTO CISTERNA E I PAESI VICINI, IL CASTELLO E IL MUSEO SONO TEMPORANEAMENTE INACCESSIBILI.
NEI PROSSIMI GIORNI VI AGGIORNEREMO SULLA SITUAZIONE

IMG-20190812-WA0013.jpg

Annunci

UN FILM SULLE MIGRAZIONI AL MUSEO

IMG_1028In questo inizio estate reso rovente sia dall’alta pressione africana che dallo scontro tra Viminale ed Organizzazioni Non Governative per la chiusura dei porti, il secondo appuntamento di sabato 6 luglio per la rassegna Cinema al Principato è stata una vera boccata d’aria fresca. Il docu-film “Dove bisogna stare” è l’ultimo lavoro diretto da Daniele Gaglianone, regista torinese con parecchi lungometraggi alle spalle, ed altrettanti riconoscimenti nelle più prestigiose rassegne cinematografiche italiane ed internazionali.

Le protagoniste del docu-film proposto al Castello di Cisterna, quattro donne di età e contesto sociale completamente differenti, mostrano davanti alla videocamera una contro-narrazione dell’immigrazione in Italia: un Paese in cui ogni giorno si racconta la paura e l’accesa ostilità verso i migranti. Una parte politica raccoglie consenso su questa narrazione, esaltando Continua a leggere

CINEMALPRINCIPATO CONTINUA

“I semi sono l’arcolaio della nostra epoca”

Questa frase, pronunciata da Vandana Shiva all’interno del  film “SEED”, esprime il legame tra lo spazio che ha accolto la rassegna  “Cinema al Principato” e il film proiettato sabato 29 giugno nel cortile del castello di Cisterna d’Asti. L’arcolaio, uno dei simboli del lavoro femminile nel passato, custodito all’interno del Museo Etnografico ospitato nel castello, è la metafora dei semi che ci riallacciano al nostro passato.  Il film traccia  il profilo del nostro mondo contemporaneo, sempre più orientato alla monetizzazione che sacrifica persone e culture, evidenziando l’importanza dei progetti di salvaguardia delle biodiversità, unico strumento per salvare il nostro pianeta.

La rassegna cinematografica all’aperto proseguirà sabato 6 luglio con il film: Un “Dove bisogna stare”,  di Daniele Gaglianone, Stefano Collizzolli, con Jessica Cosenza, Lorena Fornasier, Georgia Borderi, Elena Pozzallo. Una storia al femminile, che racconta come persone comuni si prendano cura dell’”altro”. Una narrazione diversa rispetto a quella che domina nel nostro presente.

L’ingresso alla proiezione  è gratuito. Nel giardino del castello, prima della proiezione, è possibile, grazie alla Pro-.Loco di Cisterna,  degustare i vini dei produttori cisternesi: Cà di Tulin,  Cantine Povero, Cantine Rolfo,  Cauda Giuseppe, Gallino Massimo – Cà Dipò, Mo Azienda Vitivinicola, Novara F.lli, Pescaja, Poderi du Suldà,  Poderi Gallino,  Scaglia Andrea,  Socré,  Tenuta La Pergola, Vaudano Gaggìe, Vincenzo Bossotti.

T.M.

Borrometi al museo

BorrometiGiugno19

“PEGGIO DELLE MAFIE C’E’ SOLO LA CULTURA MAFIOSA… PERCHE’ LA MAFIA RIGUARDA TUTTI”

IL GIORNALISTA PAOLO BORROMETI AL CASTELLO DI CISTERNA D’ASTI

REGISTRAZIONE DELL’INCONTRO IN FORMATO MP3

Giovedì 20 giugno 2019 – al Castello di Cisterna d’Asti – il giornalista Paolo Borrometi ha presentato il suo ultimo libro “Un morto ogni tanto. La mia battaglia contro la mafia invisibile” (ed. Solferino). Renato Romagnoli, giornalista de “La Nuova Provincia di Asti” ha dialogato con l’autore. L’incontro, organizzato dal Polo Cittattiva per l’Astigiano e borrometil’Albese con il Museo Arti e Mestieri di un Tempo di Cisterna e l’Aimc di Asti, rientra Continua a leggere